Scegli il Meglio!

Cos’è la Plagiofalia e i suoi Rimedi

IMG_9772JPG


La plagiocefalia è la deformazione della testa del neonato durante i primi mesi di vita; il peso e la posizione della testa influiscono sulle ossa craniche ancora elastiche.


Le ossa del neonato sono morbide e solo con lo sviluppo diventeranno rigide; nel primo periodo di vita è facile quindi che assumano forme non consone in relazione alla postura che il bambino assume, cosa che si verifica in particolare per la testa.

Non è raro vedere bimbi con la testa asimmetrica già alla nascita, soprattutto in caso di parto gemellare.

Comunque sia negli ultimi vent'anni, sulla scorta delle indicazioni pediatriche di non far dormire il bimbo prono o di fianco per contrastare il fenomeno della SIDS, la cosiddetta plagiocefalia posturale è di fatto diventata un passaggio fondamentale nella vita di ogni bambino.

La plagiocefalia è estremamente comune: uno studio recente calcola una incidenza del 46.6%; in altri termini quasi la metà dei neonati ha una qualche forma di plagiocefalia . Di conseguenza, la plagiocefalia non dovrebbe essere considerata una forma patologica.

Tra le manifestazioni più ricorrenti, dovute a una compressione ossea o muscolare, possono esserci frequenti e
abbondanti rigurgiti. Da notare che la plagiocefalia può essere causata da un torcicollo congenito (il bambino ha la tendenza a ruotare la testa sempre da un lato)

CUSCINO Neonato PLAGIOCEFALIA

Fino a qualche anno fa venivano utilizzate le ortesi craniche, degli specifici elmetti da far indossare al neonato, per evitare urti e pressioni sul cranio. Tuttavia le ortesi sono oggi sconsigliate poiché dolorose e scomode per il bambino, oltre che poco efficaci nel lungo termine.

Esistono cuscini appositi per favorire il riposo su un lato rispetto ad un altro per prevenire o curare la plagiocefalia.

In commercio si trovano diversi modelli, con descrizioni per comprendere quello giusto per il proprio bambino. È sempre consigliabile rivolgersi al pediatra per avere un parere medico più affidabile. I cuscini sono a forma concava, alcuni hanno un buco centrale che aiuta la traspirazione.

Il materiale migliore è la schiuma, o memory foam, che permette di distribuire il peso in modo uniforme e offre sostegno adeguato e a respirare meglio. La maggior parte dei cuscini è adattabile a tutte le superfici in cui dorme il neonato: culla, lettino, passeggino.

Al giorno d’oggi esistono modelli di cuscino per plagiocefalia sono sfoderabili che rendono più facile il lavaggio.



Le raccomandazioni internazionali per ridurre il rischio della morte in culla

I genitori possono mettere in atto alcuni comportamenti preventivi:


  • Nei primi mesi di vita la posizione più idonea da far assumere ai bambini durante il sonno è quella sulla schiena (pancia in su);

  • Non fumare e non tenere il bambino in ambienti dove si fuma;

  • Farlo dormire nel suo lettino, su un materassino rigido , senza giocattoli

    "soffici";

  • Non coprirlo troppo, facendo attenzione che la testa non sia coperta dalle

    lenzuola e che i piedi tocchino il fondo del lettino per evitare che il

    bambino scivoli sotto le coperte durante il sonno;

  • Non tenerlo in ambienti troppo caldi (la temperatura ambientale ideale è

    di 20 - 23 C°) o vicino a fonti dirette di calore;

  • Allattarlo al seno materno;

  • Un cuscino che consente di tenere la testa del bimbo a 30 gradi per

    reflussi.

L'unica Risorsa per il Tuo Bebe di cui avrai bisogno è ora qui:

Cuscino Testa Piatta Con Kit di Fissaggio! Agisci Oggi Stesso!